Il tour “La Pace verrà” inizia a Benevento

0

La felice circostanza dei 25 anni dalla morte di Santa Teresa di Calcutta è stata l’occasione giusta, per don Elio Benedetto, sacerdote e cantautore di musica cristiana, per mettere una pietra sopra ai difficili anni di pandemia e ripartire con un nuovo tour musicale tutto dedicato alla pace: “La pace verrà” il titolo del progetto artistico per il 2022-2023.

La sua musica cristiana dallo stile pop-rock, sempre ispirata a brani biblici e alla spiritualità della “santa dei poveri”, è ritornata ad animare i cuori dei suoi fans con un primo concerto di spessore (è possibile seguire gli eventi sul sito web: www.eliobenedetto.it), a Benevento, il 15 settembre scorso, in occasione della grande festa di Maria SS. Addolorata, organizzata dalla popolosa e omonima parrocchia sita nel grande e conosciutissimo “Rione Libertà” della cittadina sannita. 

Il parroco della suddetta, don Gaetano Ilenge Kilumba Papa – che ha voluto fortemente l’esibizione di don Elio – è rimasto favorevolmente colpito dalla sua grinta per nulla affievolita dal torpore pandemico; ha elogiato apertamente lo spirito evangelico della sua opera musicale, capace di rendersi visibile e pregnante nei cuori proprio attraverso tale, potente “linguaggio”.

Don Elio, infatti, ha eseguito diversi brani dal suo vasto repertorio musicale: in un clima festoso e di gioia, ha rallegrato i numerosi presenti e, allo stesso tempo, trasmesso un vivido messaggio di speranza cristiana.

È stata davvero una esibizione impeccabile a detta dei molti lì convenuti per ascoltarlo: il sacerdote palatese è riuscito a cantare pregando e a suscitare anche, nonostante il clima festoso su citato, sincero raccoglimento negli ascoltatori

Tale nuova avventura, dunque, non poteva cominciare meglio: i suoi brani hanno strappato applausi e “piantato” semi rigogliosi di speranza.  

Le musiche di Don Elio, infine, sono state vera forza trainante di una serata diversa; si sono fuse perfettamente in un insieme fatto di osservazione della vita e di contemplazione della santità, invitando ciascuno a dare il meglio di sé sempre e in ogni esperienza di vita. 

In buona sostanza, un giorno di festa, di allegria e distrazione che ha reso felici tutti.

E allora: si riparte! 

“La pace verrà” sarà il tour della rinascita; insomma, vera occasione di evangelizzazione e di annuncio di risurrezione per un mondo ormai pervaso dal mero individualismo e dalla travolgente sete di denaro che, purtroppo, rendono “gli ultimi ancora più ultimi”.

LASCIA UN COMMENTO

Per piacere inserisci il tuo commento
Per piacere inserisci il tuo nome qui